La Sposa del Sud

GetImage

“Madre, tu mi hai insegnato ad amare, a sacrificarsi e a mostrare rispetto. Ora io sto amando il mio paese, sacrificando la mia vita e rispettando la gente del sud.”
Sana’a Mehaidli

Sana’a Mehaidli era una militante del Partito Socialista Nazionale Siriano che all’età di 17 anni il 9 aprile 1985 si fece saltare in aria con una Peugeot imbottita di esplosivi vicino a un convoglio sionista a Jezzine nel sud del Libano durante la Guerra Civile Libanese . Due soldati sionisti furono uccisi e altri 11 furono feriti. Sana’a Yousef Mehaidli nacque nel villaggio di Ankoun vicino a Sidone . Aveva quattro fratelli e una sorella . Lavorava in una videoteca dove successivamente registrò le sue memorie. Nei primi mesi del 1985 ella si unì al Partito Socialista Nazionale Siriano che era affiliato al Fronte Libanese di Resistenza Nazionale .
Ventitré anni dopo come parte di uno scambio di prigionieri tra Hezbollah e l’entità sionista i suoi resti furono restituiti e seppelliti nel suo paese natale nel sud del Libano.
Pare sia stata la prima donna kamikaze della storia. È nota come la Sposa del Sud.
Il martirio della Sposa del Sud può essere un fulgido esempio di patriottismo anche per le Europee e gli Europei in un’epoca dominata dal materialismo e dal culto del dio denaro e del libero mercato. Valori come l’Amore per la propria Terra , la propria Stirpe e la propria Idea appartengono agli Uomini Liberi di tutti i Tempi.
Franz Camillo Bertagnolli Ravazzi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...