Renzi: gli immigrati sono finalmente priorità……

immigrati-670x274

di Luciano Lago

BOLOGNA – Una mamma di 41 anni (cittadina italiana), si è tolta la vita impiccandosi ieri sera a Ponte Ronca, una frazione tra Bologna e Zola Predosa. I motivi del gesto sono stati di natura economica: la donna, separata con due figli, non riusciva a trovare lavoro e il 9 luglio avrebbe subito il terzo tentativo di sfratto. A trovare il corpo, impiccato alla grata di una delle finestre di casa, è stato verso le 23 il suo nuovo compagno, rientrando dopo un paio d’ore di assenza. La 41enne avrebbe compiuto il gesto dopo aver messo a letto i figli, una bambina di 11 anni e un maschio di 10, che al momento della scoperta dormivano in camera da letto. La donna non ha lasciato biglietti ma, secondo i carabinieri, non ci sarebbero dubbi sulle motivazioni di natura economica del suicidio.
Gli investigatori che hanno svolto gli accertamenti e sentito i familiari della vittima hanno definito “disastrosa” la situazione finanziaria della famiglia. Da settimane, la donna era costretta a cucinare per sè e per i figli utilizzando solo un forno a microonde, dopo che le era stato staccato il gas. Ma anche altre bollette e l’affitto non venivano pagati da tempo. La 41enne, in passato dipendente di una ditta di pulizie, aveva perso il lavoro restando disoccupata e accumulando parecchi debiti. (Tratto da Repubblica....)

Accade tuttavia, nello stesso giorno del suicidio della povera donna, che  il governo riafferma solennemente in Parlamento, per bocca di Renzi, “La priorità sono gli immigrati ….”
“Lo scorso 24 giugno, ha detto Renzi, 59.600 migranti erano sbarcati sulle coste italiane oggi il numero e’ sostanzialmente analogo ma c’e’ una “novita’ profonda”. “Questa è finalmente una priorita’ per l’Italia e nell’agenda europea”.   Lo ha detto il premier Matteo Renzi in Senato, a proposito del tema immigrazione.

Quindi per il governo Renzi/Alfano, i cittadini italiani che hanno perso il lavoro e non sono in grado di pagare un affitto, possono tranquillamente impiccarsi mentre loro, i politici del PD al governo (e loro soci) si preoccupano di aderire diligentemente alle direttive che provengono dalle centrali mondialiste di Bruxelles, dell’ONU e del Vaticano: spalancare le porte all’invasione di massa dall’Africa.

Non ci sono le risorse per provvedere a tutti, non esiste un piano per la povertà in Italia,  non ci sono gli alloggi nè gli spazi dove alloggiare i migranti e profughi, si comprende anche che questo fenomeno porterà presto ad una destabilizzazione sociale ma i Renzi gli Alfano, le Boldrini hanno così deciso, l’italia deve diventare un paese multiculturale e meticcio, che gli italiani lo accettino perchè è ormai una direttiva inderogabile.

I cittadini italiani iniziano a comprendere che non esistono uguali diritti in questo paese: chi entra come migrante clandestino ha dei diritti sacrosanti, può circolare senza documenti, può disporre di un alloggio e di pasti gratis pagati dallo Stato, può ottenere una scheda telefonica e qualche spicciolo al giorno per le sue spese, può avere l’assistenza sanitaria gratis e senza ticket da pagare, qualunque cosa faccia non deve pagare tasse nè bollette.

Al cittadino italiano che rimane senza lavoro e senza casa questi diritti non spettano, lui deve pagare comunque tasse, bollette e ticket sanitari, corre il rischio che gli assistenti sociali gli tolgono i figli, se sono minori, dovunque vada deve esibire sempre i documenti ed il codice fiscale, non ha diritto ad un alloggio pubblico e tanto meno a pasti gratis e schede telefoniche. Dispone però del diritto di acquistare liberamente una corda con cui impiccarsi. Non a caso il numero dei suicidi per motivi economici è aumentato in modo esponenziale negli ultimi anni ma viene generalmente  nascosto dai grandi media e riportato solo nelle cronache di qualche foglio locale.

Una situazione di apartheid sociale e di razzismo alla rovescia che non mancherà di provocare conseguenze, come già si è visto nelle scorse settimane in quartieri periferici delle città dove vengono trovati alloggi per i migranti.

Il governo tuttavia procede nella sua strada e si sente forte poichè la pianificazione di questo fenomeno, l’invasione di massa dell’Italia, era stata già decisa da centrali sovranazionali  (vedi: L’ONU predispone il piano per il “ripopolamento” dell’Italia)  e, per coloro che riusciranno a portarla a termine come previsto, si prospetta una buona riconoscenza dei circoli di potere sovranazionali, in termini di carriere politiche e posizioni di prestigio da ottenere in Istituzioni internazionali.    Difficile voler perdere questa occasione.

Quello che pensa ma massa, la popolazione italiana originale, le conseguenze che questa debba sopportare, la sua opinione in proposito, non conta più nulla. I governi non vengono eletti ma nominati. Al contrario se qualcuno dovesse protestare sono già pronte disposizioni che prevedono severe sanzioni per chiunque osi levare una voce di protesta contro tale fenomeno.

Il potere politico già da tempo è stato spodestato dal potere finanziario e chi decide non deve più neppure curarsi di ottenere una parvenza di consenso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...