Al-Zabadani: l’Esercito Siriano ed Hezbollah ai margini del centro città.

Di Jurgen Wagner

Le ore scorrono per i ‘ratti’ ad Al-Zabadani: l’offerta di Hezbollah e della 63a Brigata dell’Esercito Siriano è ‘arrendersi o morire’.
E mentre non è ancora giunta la risposta dei terroristi (i gruppi Jabhat Al-Nusra, Harakat Ahrar Al-Sham e Al-Zabadani Hawks), i nostri non hanno sprecato il tempo per decidere il destino della città di villeggiatura del Governatorato di Rif Dimashq. Infatti, fin da quando è stato dato l’ultimatum ai ‘ratti’, questi hanno concesso gran quantità di terreno e sono ormai completamente circondati.
Martedì scorso le cose non sono andate particolarmente bene per i ‘ratti’ di Jabhat Al-Nusra e compagnia: l’Esercito Siriano ed Hezbollah hanno fatto saltare in aria un tunnel lungo 350 metri che da Al-Zabadani andava verso Madaya. Molti terroristi sono volati in cielo.
La situazione è diventata ancora più brutta per loro perché hanno perduto un gran numero di ville lungo la strada Jamal ‘Abdel-Nasser e i nostri hanno preso il controllo della vasta area residenziale al crepuscolo di martedì.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...