Antoun Saadeh : Vita di un Socialista Nazionale Siriano

bv_img48

Di Franz Camillo Bertagnolli Ravazzi traduzione da http://www.ssnp.com

L’infanzia

Antoun Saadeh nacque il 1 marzo 1904 nella cittadina di Showeir nel distretto di Metn Monte Libano.

Egli ricevette la sua istruzione elementare nel villaggio di Showeir e successivamente continuò gli studi al Lycee de Freres al Cairo e alla scuola di Brummana.

Antoun Saadeh lasciò il Libano nel 1919 per recarsi negli USA e nel febbraio 1921 si trasferì nel Brasile dove prese parte assieme a suo padre Dottor Khalil Saadeh nel  dirigere il giornale Al Jarida e nella rivista Al  Majalla.

I primi inizi

Nel 1924 fondò una società segreta che aveva come obbiettivo l’unificazione della Siria Naturale, ma egli sciolse la società nel 1925. Mentre era in Brasile studiò il russo e il tedesco.

Antoun Saadeh tornò in Libano nel 1930.Nel 1931 scrisse “Una tragedia d’Amore” che fu successivamente pubblicata nel 1933 assieme alla sua “Storia della Festa di Nostra Signora di Sidnaya”.

Nel 1931 si recò a Damasco dove si unì alla redazione del quotidiano damasceno Al Ayamm ma ritornò a Beirut nel 1932 per insegnare tedesco agli studenti che avevano scelto lingue all’Università Americana di Beirut. A Beirut egli riprese la pubblicazione della rivista Al Majalla  del quale egli riportò 4 problemi.

La fondazione del Partito Socialista Nazionale Siriano

Egli fondò il Partito Socialista Nazionale Siriano il 16 novembre 1932. Il 16 settembre  1935 l’esistenza del Partito Socialista Nazionale Siriano divenne nota. Saadeh fu arrestato e condannato a sei mesi di carcere durante i quali scrisse “ L’ascesa delle Nazioni”. Saadeh fu liberato ma fu detenuto ancora una volta nel tardo giugno del 1936 durante i quali scrisse il pamphet “ La spiegazione dei Principi”. Nel primo novembre fu rilasciato di prigione  ma egli vi ritornò nel primo marzo 1937. Egli aveva scritto il libro “ L’Ascesa della Nazione Siriana” ma il suo libro fu sequestrato dalle autorità al momento del suo arresto e le autorità si rifiutarono di riconsegnarglielo.

Rilasciato nel tardo Maggio 1937 egli nel Novembre dello stesso anno fondò il giornale Al-Nahdhah.

Gli Anni all’Estero

Egli continuò a dirigere il Partito fino al 1938 quando lasciò il paese per organizzare per organizzare le branche estere del partito.

In Brasile egli fondò il giornale Nuova Siria ma fu detenuto per 2 mesi a seguito di accuse da parte di agenti coloniali rivelatesi poi  false . Successivamente si trasferì in Argentina dove seguì lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale nel 1939. Egli rimase in Argentina fino al 1947. In Argentina fondò il giornale Al-Zouba’a  e scrisse “ La Lotta dell’intelletto nella Letteratura Siriana “ che fu stampato a Buenos Aires. Nel 1943 egli sposò Juliette Al-Mir che gli diede 3 figlie. Durante la Seconda Guerra Mondiale mentre era all’estero fu condannato “In Absentia” a 20 anni di prigione e a 20 di esilio dalle autorità coloniali  francesi.

Il Ritorno in Patria

Egli ritornò in patria il 2 Marzo 1947 e presto fece un discorso rivoluzionario in seguito del quale le autorità emisero un mandato di arresto che rimase in vigore per 7 mesi ma fu successivamente ritirato.

Egli fondò il giornale Al-Jil Al-Jadid. Fu negli uffici e nelle stamperie che accadde l’incidente di Jemmayzeh nel corso di un piano condotto dalle autorità con le Falangi Libanesi che attaccarono e incendiarono gli edifici.

Il complotto e il Martirio

Durante quel periodo venne messa in atto una cospirazione internazionale e il 7 giugno 1949 riuscì a persuadere Husni Al-Za’im  a consegnare Antoun Saadeh alle autorità libanesi che interrogarono , processarono e lo giustiziarono nell’arco di 24 ore.

La data del suo martirio fu l’8 giugno 1949 alle 15 e 20 del pomeriggio.

Conclusioni

Antoun Saadeh resta una delle figure più influenti e importanti della storia recente del vicino oriente. Il SSNP da lui fondato è stato e rimane uno degli attori politici più importanti in Libano e Siria. Le sue milizie hanno avuto un ruolo cruciale nella guerra civile libanese del 13 aprile 1975 – 13 ottobre 1990 durante la quale combatterono attivamente le forze israeliane e dell’esercito del sud del Libano e nel corso dell’attuale guerra al terrorismo siriana che vede il SSNP combattere al fianco dell’esercito siriano combattere contro i terroristi supportati da Occidente, Israele e paesi arabi del Golfo.

Uyoku Dantai L’estrema destra giapponese

18j0ralroliaxjpg

di Franz Camillo Beragnolli Ravazzi

Gli Uyoku dantai (右翼団体? lett. “gruppi di destra”) sono gruppi nazionalisti giapponesi di estrema destra.

Ideologia

L’ideologia varia da gruppo a gruppo ma ci sono alcuni punti che li accomunano tutti.

1 Il Kokutai Goji (la conservazione dei caratteri fondamentali della nazione)

2 L’anticomunismo e la conseguente ostilità nei confronti di Cina e Corea del Nord .

3 L’odio per coreani e cinesi specie quelli immigrati in Giappone.

4 Il revisionismo della Seconda Guerra Mondiale .La glorificazione dei “criminali di guerra” sepolti nel santuario di Yasukuni chiamati martiri dell’era Showa (Showa Junnansha).L’ostilità nei confronti dei libri di testo che parlano dei crimini giapponesi e il conseguente supporto del revisionismo scolastico della seconda guerra mondiale.

5 La  negazione o minimizzazione di crimini quali massacro di Nanchino, Unità 731 e le Comfort Woman.

6 L’irredentismo per territori quali le Curili e Sakhalin e la difesa delle isole Senkaku contro le rivendicazioni cinesi.

Attivismo

Gli Uyoku Dantai sono noti per il loro furgoncini di propaganda noti come Gaisensha.Solitamente questi furgoncini sono dotati di altoparlanti per la diffusione di messaggi patriottici e sono decorati con bandiere giapponesi di vario tipo tra cui la bandiera imperiale giapponese e scritte propagandistiche. Gli Uyoku  Dantai spesso inscenano proteste di fronte alle ambasciate di Cina,  Corea del Sud ,Russia e più raramente degli USA.

Gruppi di Uyoku Dantai

Gruppi Storici

Aikokusha  ( Società di Patrioti) Fondata nel 1928 da Ainosuke Iwata.Le attività dell’Aikokusha consistevano in propaganda anticomunista e indottrinazione dei giovani nei villaggi rurali. Il 30 novembre 1930 uno dei loro membri sparò al primo ministro Hamaguchi Osachi con l’intenzione di assassinarlo .

Genyosha  (Società dell’Oceano Nero) era una società ultranazionalista originata da una società di ex samurai con l’obbiettivo di ripristinare il sistema feudale. Furono coinvolti in atti terroristici come il tentato assassinio di Okuma Shigenobu nel 1889.Crearono una vasta rete di spionaggio e di crimine organizzato in tutta l’Asia orientale e favorirono l’espansionismo giapponese. Fu costretta a sciogliersi dopo la sconfitta del Giappone nella seconda guerra mondiale.

Società del Drago Nero (kokuryukai)

Un influente gruppo paramilitare formatosi nel 1901 inizialmente con lo scopo di scacciare la presenza russa dall’Asia. Diressero reti spionistiche in Corea, Cina, Manciuria e Russia. Si espansero in tutto il mondo nei decenni successivi e diventarono una piccola ma molto influente formazione ultranazionalistica negli ambienti politici ufficiali.

Gruppi Uyoku Dantai Tradizionali

Daitōjuku ( Grande Scuola Orientale)

Un’accademia culturale fondata nel 1939. Dirige corsi correlati allo Shinto  e di arti tradizionali giapponesi quali il Karate e Waka (poesia). Ha condotto diverse battaglie quali la restaurazione del Giorno della Fondazione Nazionale a Giorno dell’Impero (kigensetsu) e il ripristino delle ere giapponesi come calendario giapponese ufficiale.

Grande Partito Patriottico Giapponese (Dai-nippon aikokuto)

Partito politico fondato nel 1951 da Satoshi Akao e incentrato su quest’ultimo un membro contrario alla guerra della precedente Dieta Giapponese(il parlamento giapponese). Il partito sosteneva la statalizzazione delle industrie e l’Imperatore come decisore principale.

Enfatizzavano il bisogno di un’alleanza tra Giappone, Corea del sud e USA in funzione anticomunista contro Cina Popolare e Corea del Nord. I loro furgoncini esponevano la bandiera a stelle e strisce americana accanto alla bandiera giapponese. Un ex membro del partito Otoya Yamaguchi fu il responsabile dell’assassinio del capo del partito socialista giapponese Inejiro Asanuma nel corso di una riunione televisiva nel 1960.

Issuikai

Formatasi nel 1972 come parte di un movimento di nuova destra che rigettava il filoamericanismo dell’estrema destra tradizionale. Considera il governo giapponese un fantoccio USA e vuole un’indipendenza completa. Auspica la creazione di un nuovo ONU basandosi sul fatto che quello esistente sia un relitto della seconda guerra mondiale. L’Issuikai è stata ferocemente contraria alle politiche di Bush in materia di guerra in Iraq e protocollo di Kyoto.

Uyoku Dantai e Yakuza

Molte organizzazioni Yakuza usano gli Uyoku Dantai come copertura per le loro attività illecite e di conseguenza diversi gruppi Uyoku Dantai sono paravento di clan Yakuza. Vediamone alcuni :

Nihon Seinensha ( Società Giovanile Giapponese)

Uno dei gruppi più grandi con circa 2000 affiliati. Fondata dalla Sumiyoshi-Ikka nel 1961. Dal 1978 i suoi membri hanno costruito due fari e un tempio Shinto sulle isole Senkaku un gruppo di isolette rivendicate da Cina, Giappone e Taiwan. Nel giugno 2000 due membri della società hanno attaccato gli uffici di una rivista che pare abbia pubblicato un articolo irrispettoso nei confronti della Principessa Masako.

Nihon Komintō (Partito Popolare Giapponese dell’Imperatore)

Affiliato al  clan yakuza della Inagawa Kai.Nell’Aprile 2004 un bus appartenente al gruppo speronò danneggiandoli i cancelli del consolato cinese a Osaka.

Taikōsha (Società della Grande Impresa)

Un’organizzazione basata a Tokyo con circa 700 membri. Affiliata ufficialmente all’Inagawa Kai.

Seikijuku (Società dei Sani Pensatori)

Un gruppo basato nella Prefettura di Nagasaki e fondato nel 1981.

Responsabile di diverse azioni violente tra cui il tentato omicidio nel 1991 del sindaco di Nagasaki colpevole di aver detto che la seconda guerra mondiale sia stata causata dall’imperatore Hirohito.

Yūkoku Dōshikai

Un partito ultranazionalista.Il gruppo fu responsabile dell’incendio della casa di Ichiro Kono nel 1963. I membri erano armati di katana e armi da fuoco, presero otto ostaggi e si barricarono nella Federazione Commerciale Giapponese nel 1977. Il loro leader Shūsuke Nomura era un ammiratore del patriota e panasiatista coreano An Jung-geun .

Altri gruppuscoli di Uyoku Dantai

Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori Giapponese

(Kokka Shakaishugi Nippon Rōdōsha-Tō)

Pictures from Japanese neo-Nazi Kazunari Yamada's website show him posing with Shinzo Abe allies

Un piccolo partitello neonazista capeggiato da Kazunari Yamada. Il partito ha un sito inneggiante al nazionalsocialismo tedesco. Foto di Yamada assieme a esponenti politici di alto rango quali la ministra Sanae Takaichi e l’attuale ministro della Difesa Tomomi Inada hanno suscitato controversie anche se le chiamate in causa hanno negato ogni legame con Yamada e il suo partito.

Federazione Internazionale per la Vittoria sul Comunismo (Kokusai Shōkyō Rengō)

Fondato in Corea del Sud e in Giappone nel 1968 da  Sun Myung Moon fondatore della Chiesa Unificata. Il capitolo giapponese fu fondato a seguito dell’incontro tra Moon e  Ryōichi Sasakawa un uomo d’affari e ultranazionalista giapponese e Yoshio Kodama una figura importante del crimine organizzato giapponese. Questi due personaggi entrambi sospetti criminali di classe A ,a causa del loro coinvolgimento nei traffici di droga con la Cina durante la guerra ,diressero l’organizzazione. Nel 1969 si impegnarono per chiudere  la filo Pyongyang Università Coreana che era diretta dall’organizzazione filo nordcoreana Chongryon. Nel 1971 organizzò scioperi della fame per fermare il riconoscimento ufficiale della Repubblica Popolare Cinese. Il gruppo è a favore di un Giappone dotato di armi nucleari e solidarietà  nei confronti della Corea del Sud e degli USA.

Ganbare Nippon  (Resisti Giappone!Comitato d’Azione Nazionale)

Gruppo fondato il 2 febbraio 2010. Presieduto dall’ex capo delle Forze Aeree di Difesa Nazionale Toshio Tamogami che dirige il gruppo sin dalla fondazione. A seguito del tentativo effettuato da attivisti di Hong-Kong di sbarcare sulle isole contese delle Senkaku il gruppo è sbarcato sulle isole e ha issato la bandiera giapponese.

Conclusioni

Nonostante sia profondamente frammentata l’area di estrema destra giapponese è indirettamente influente sul governo giapponese che lentamente sta tentando un recupero della propria sovranità nazionale dopo 71 anni di occupazione militare americana .Tuttavia gli americani cercano di sfruttare le paure e l’odio secolare dei giapponesi verso la Cina per fare del Giappone un cane da guardia per i propri interessi nel Pacifico. Solo un Giappone cosciente del proprio valore potrà emanciparsi totalmente dal cancro americano e tornare a essere un attore di primo piano nell’Asia e nel Mondo.

Il Movimento di Lapua

lapuan-liike-emblem

di Franz Camillo Bertagnolli Ravazzi

Il Movimento di Lapua fu un movimento ultra nazionalista e anticomunista finlandese fondato nella cittadina di Lapua e rinominato secondo la stessa.

Il movimento fu fondato nel 1929 e inizialmente era dominato da nazionalisti finlandesi anticomunisti i quali enfatizzavano il lascito dell’attivismo nazionalista, le Guardie Bianche finlandesi e la guerra civile finlandese. Il movimento vedeva se stesso come il male necessario re instauratore di ciò che fu conquistato dopo la guerra civile finlandese appoggiando il Luteranesimo ,il nazionalismo e l’anticomunismo.

Molti politici e molti militari finlandesi furono inizialmente simpatizzanti del movimento di Lapua dato che l’anticomunismo era la norma delle classi politiche formate dopo la guerra civile finlandese. Tuttavia l’eccessivo uso della violenza da parte dei militanti di Lapua rese il movimento meno popolare dopo un paio di mesi.

Attivismo del Movimento di Lapua

Il movimento organizzò marce e riunioni nell’intera Finlandia. Il 16 giugno 1930, più di 3.000 uomini arrivarono a Oulu al fine di distruggere la stampa e l’ufficio del giornale comunista Pohjan Voima. Tuttavia, l’ultimo numero di Pohjan Voima era apparso il 14 giugno .Lo stesso giorno fu distrutta una stamperia comunista a Vaasa. Una dimostrazione di forza fu la cosiddetta Marcia Contadina fino a Helsinki . Più di 12.000 uomini arrivarono a Helsinki il 7 luglio 1930. Il governo cedette sotto pressione e i movimenti comunisti furono messi fuori legge. Incontri comunisti furono interrotti anche con la violenza. Un trattamento comune era  il cosiddetto muilutus che consisteva in un rapimento a cui seguiva il pestaggio,  successivamente la vittima veniva caricata su una macchina e portata al confine sovietico.

L’Epilogo

Nel febbraio 1932 una riunione socialdemocratica a Mäntsälä fu violentemente interrotta da attivisti armati Lapua. L’evento portò a un’escalation che culminò nella cosiddetto colpo di stato   Mäntsälä capitanata dall’ex capo di stato maggiore dell’esercito finlandese Wallenius . Nonostante gli appelli di Wallenius l’esercito finlandese e le Guardie Bianche rimasero in larga parte fedele al governo . Molti storici ritengono che il motivo principale del fallimento fu scarsa pianificazione:

la rivolta fu scatenata inizialmente da eventi locali e solo successivamente divenne nazionale. La ribellione finì a seguito di un intervento alla radio indirizzato ai ribelli del presidente Svinhufvud. Dopo un processo che vide l’incarcerazione di Wallenius e di altri 50 capi della rivolta il partito di Lapua fu messo fuorilegge.

Ideologia

Il partito era visceralmente anticomunista e anti sovietico(per non dire antirusso). Sosteneva le Guardie Bianche Finlandesi che combatterono nella guerra di indipendenza Finlandese durante la Rivoluzione russa e nella successiva guerra civile finlandese che vide i Bianchi Finlandesi trionfare sui comunisti finlandesi appoggiati dall’Armata Rossa. Il partito era ultra nazionalista e supportava tra l’altro l’irredentismo finlandese mirato alla realizzazione della Grande Finlandia. Il partito supportava l’organizzazione dei Fennomanni(sostenitori della lingua finlandese) contro gli Svecomanni (sostenitori dell’uso della lingua svedese ).

Eredità

L’ideologia di Lapua fu ripresa dal Partito Popolare Patriottico Finlandese che sopravvisse fino alla sua messa al bando dopo la resa della Finlandia all’Urss a seguito della Seconda Guerra Mondiale.